Voi siete qui
Home > Contenuti > SEO e Web Marketing

SEO e Web Marketing

seo e web marketing

SEO e Web Marketing non sono mondi differenti, uno fa parte dell’altro.

  • Il web marketing si occupa di tutte le operazioni, strategie e tattiche che portano il marketing delle aziende su internet
  • L’attività di SEO di ottimizzare i siti internet per aumentarne il traffico

Con il termine ottimizzazione per i motori di ricerca (in lingua inglese SEO: Search Engine Optimization, in acronimo SEO) si intendono, tutte quelle attività volte a migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca (quali ad es. Google, Bing, ecc.).

L’obiettivo è quello di migliorare e mantenere il posizionamento nelle pagine di risposta alle interrogazioni degli utenti del web. A sua volta, il buon posizionamento di un sito internet nelle pagine di risposta dei motori di ricerca è funzionale alla visibilità dei prodotti/servizi venduti dalle aziende.

Grazie alle tecniche di ottimizzazione SEO, è possibile ottenere un miglioramento nel posizionamento (RANKING) di un sito internet sui motori di ricerca e quindi, l’aumento del volume di traffico ORGANICO (volume di traffico qualificato, ovvero proveniente da utenti specificamente interessati, che un sito web riceve tramite i motori di ricerca).

I risultati più in alto nella SERP (Search Engine Results Page, in acronimo SERP, indica la pagina dei risultati del motore di ricerca) hanno maggiore probabilità di IMPRESSION (visualizzazione) e click.

Mi scuso, per l’uso di termini tecnici che ai non addetti ai lavori possono risultare indigesti. Non per mera saccenza ma per fornire i necessari riferimenti per inquadrare correttamente l’ambiente in cui muoversi.

Strategie SEO e Web Marketing

Il web contiene milioni di pagine, per questo un sito internet, oltre che bello, deve essere anche facilmente trovato sui principali motori di ricerca. Le strategie utilizzabili sono molteplici, e devono essere adattate:

  • Al mercato di riferimento di professionisti artigiani piccole aziende
  • Al tipo di target delle aziende
  • Alle ricerche che le persone fanno sui motori di ricerca.

Utilizzando opportune strategie SEO e Web Marketing mettiamo in atto attività finalizzate a fare in modo che il sito web sia correttamente rintracciabile ed indicizzabile dai motori di ricerca, ma soprattutto che sia perfettamente fruibile dagli utenti, sia che lo raggiungano attraverso una ricerca mirata sul motore, sia che ne fruiscano accedendo direttamente al sito.

Si tratta di attività tecniche, a volte piccole,  a livello di codice HTML, ma anche di interventi sul contenuto delle pagine introducendo, ad esempio, opportune parole chiave che riassumano opportunamente il messaggio che il professionista, l’artigiano o le piccole aziende vogliono trasmettere.

L’obiettivo non è tanto l’essere primi sui motori di ricerca (anche se sicuramente aiuta) ma è portare traffico qualificato sul sito internet delle aziende e quindi generare vendite e contatti commerciali.

Le fasi dell’attività SEO e Web Marketing

L’attività SEO e Web Marketing su un sito internet si trasforma quindi in un vero e proprio progetto che si articola in più fasi:

  • Analisi della situazione di partenza
  • Definizione della strategia di web marketing
  • Analisi dei competitors e del loro posizionamento
  • Individuazione delle parole chiavi su cui lavorare
  • Redazione dei contenuti che rappresentino al meglio professionisti, artigiani, aziende
  • Monitoraggio del posizionamento e del traffico generato

Attuare diligentemente tutte le fasi progettuali, può non bastare, a meno di non rappresentare prodotti di nicchia, spesso le SERP sono intasate da una marea di competitors molto agguerriti che si fanno battaglia all’ultimo sangue anche con armi non convenzionali.

Per primeggiare sui motori è necessaria una strategia SEO e Web Marketing davvero solida e lungimirante, non guasta se integrata con campagne advertising mirate (contenuti sponsorizzati su motori di ricerca e social media) che possano dare il polso della situazione in merito a conversioni su determinate parole chiave, sulle quali vorremmo puntare per il posizionamento organico. Opportuni corsi SEO e wordpress possono dare gli strumenti giusti per vincere questa battaglia.

Infine, dobbiamo essere coscienti che un potenziale acquirente che passa per i motori di ricerca per acquistare un prodotto, rivela una componente razionale molto rilevante che spesso prevale su quella emozionale. Ovvero, sa già di volere quel prodotto, quindi oltre ad essere ben posizionati dobbiamo essere bravi a convincerlo dando informazioni complete con descrizioni, foto e magari video del nostro prodotto!

La strategia Long Tail Seo per professionisti artigiani piccole aziende

Una strategia SEO che può dare buoni risultati, è la cosiddetta Long Tail Seo (teoria della coda lunga). 

Secondo la teoria della coda lunga, l’esigua vendita di prodotti a basso volume di richiesta equipara nel tempo il volume di vendita dei prodotti più popolari. L’attività di ottimizzazione sui motori di ricerca favorisce maggiormente le parole chiave a basso volume di ricerca piuttosto che le parole chiave ad alto volume di ricerca perché meno soggette a concorrenza.

Ad esempio, cercando su Google la parola “APPARTAMENTO” si troveranno milioni di risultati. Difficile se non impossibile comparire nelle prime pagine, inoltre non è detto che siano tutti interessati alla nostra attività, se affitti per le vacanze non ti interesserà intercettare le richieste di chi vuole acquistare un appartamento.

Meglio specificare di cosa ti occupi aumentando la rilevanza delle tue chiavi:

  • Affitto appartamento a pochi passi dal mare
  • Affitto appartamento a Rapallo
  • Alassio affitto appartamento agosto

Chiavi come queste hanno un volume di ricerca più basso, portano meno traffico al tuo sito, ma aiutano a vendere molto di più! In definitiva questa strategia SEO e Web Marketing:

  • Raggiunge un potenziale cliente più motivato
  • Fornisce una strategia efficace in termini di conversioni
  • Crea un contenuto rilevante per pochi utenti qualificati
  • Ha un costo minore
  • E’ più veloce da attualizzare

Advertising e Pay per Click

Il Pay per Click (PPC) è una modalità di acquisto e pagamento della pubblicità online. L’inserzionista paga una tariffa unitaria in proporzione ai click (click-through rate), ovvero legata all’effettivo click sull’annuncio pubblicitario.

Un esempio di pubblicità Pay per Click è rappresentato dal keyword advertising, cioè annunci sponsorizzati che compaiono in cima o a lato dei risultati “puri” dei motori di ricerca, oppure annunci ospitati in altri siti (rete display) riconoscibili perché contraddistinti da diciture come spazio sponsorizzato o Ads by Google.

Il lato positivo è che il budget si programma prima. Il costo varia in base all’argomento che si tratta, a quanto è cercato, a quanto altri clienti sono disposti ad offrire per un click. Sono interessanti le applicazione di Google che nelle gestione della campagna lascia impostare le scelta del budget e lo confronta con i potenziali concorrenti, innescando un gioco al rialzo sul costo per click (CPC) che può variare da pochi centesimi a qualche euro.

Ha senso una campagna Pay per Click per professionisti artigiani piccole aziende?

L’investimento in PPC, dovrebbe essere ponderato e contestualizzato in una strategia e con tempistiche che diano modo all’Adv di avere un giusto approccio con il pubblico. Provare per pochi giorni, non ha alcun valore perché va a snaturare ogni basilare regola del commercio, che richiede costanza per imporsi nel mercato.

Il Pay per Click è immediato e posiziona l’annuncio in pochi minuti nelle prime pagine delle ricerche in base alla localizzazione, alle fasce orarie ecc. ma prescinde dal lavoro di posizionamento naturale fatto, non incide infatti sul posizionamento organico nel motore di ricerca. Una volta finita la campagna, Google interrompe le pubblicazioni e ci si ritrova senza alcuna possibilità di essere trovati su web se non da chi ci conosce o da chi ha avuto buone esperienze con noi.

Contestualizzando il contenuto per una piccola azienda, sarebbe opportuno puntare su una strategia SEO e Web Marketing e miscelare bene le scelte di spesa, spesso infatti il budget è limitato, e converrebbe indirizzare certi sforzi per fidelizzare una clientela piuttosto che cercare risultati immediati con il pagamento del click.

Facebook Ads

Le Facebook Ads sono uno strumento a pagamento messo a disposizione da Facebook che permette di mostrare annunci riguardanti prodotti o servizi a persone che per età, interessi, posizione geografica o eventi specifici rientrano nei nostri target di riferimento. Attraverso le Facebook Ads possiamo promuovere:

  • Una Pagina Facebook (e relativi post & eventi)
  • Un sito internet
  • Un’applicazione

Secondo due principali modalità:

  • Inserzione, appare sulla barra verticale a destra del News Feed degli utenti profilati che rispecchiano il target di riferimento impostato
  • Notizia sponsorizzata, appare nella parte centrale o nella barra verticale del News Feed degli utenti profilati

Ogni giorno condividiamo attraverso i social network moltissime informazioni che ci riguardano:

  • Dove viviamo
  • La nostra situazione sentimentale
  • I nostri gusti ed interessi
  • Gli avvenimenti importanti della nostra vita

Ogni dato che forniamo a Facebook (e a tutte le applicazioni ad esso collegate) viene accuratamente archiviato e va ad arricchire il vastissimo database di informazioni di cui dispone e del quale ci mostra i dati in forma aggregata nel momento in cui “profiliamo” gli utenti per le nostre inserzioni.

Facebook Ads Vs Google Adwords

Le Facebook ADS si basano fondamentalmente su 2 principi:

  1. Stimolazione della domanda latente. A differenza delle inserzioni a pagamento di Google, le Facebook Ads mostrano annunci a persone potenzialmente interessate a ciò che ho da offrire (se le ho ben “profilate!”). Posso quindi “spingerli all’azione” in quanto hanno mostrato interesse, attraverso le loro azioni su Facebook, verso il mio specifico settore/prodotto/servizio.
  2. Principio della riprova sociale. Siamo naturalmente portati a conferire più credibilità e attenzione a qualcosa se più persone prima di noi l’hanno fatto. A maggior ragione, siamo più propensi a seguire qualcuno o a fidarci di un’azienda se anche i nostri amici e conoscenti la seguono o si fidano.

Le Facebook Ads possono essere utili alle grandi multinazionali, ma anche alle piccole e medie imprese in quanto permettono di selezionare con discreta precisione l’ambito geografico che interessa la nostra azienda.

Come per le campagne Adwords, impostare una campagna Facebook efficace comporta un minuzioso lavoro di analisi nel:

  • Capire quali sono i target ed obbiettivi dei professionisti artigiani piccole aziende,
  • Creare un messaggio efficace,
  • Sperimentare varie tipologie di inserzioni
  • Monitorare quali inserzioni si rivelano più performanti in termini di risultati.

 Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di iscriverti ai corsi wordpress, consulta anche le sezioni del sito che parlano di:

Last updated by at .

Avatar for ADMIN
ADMIN
Daniele, ingegnere e consulente informatico. Sono qui per offrirti le mie competenze e fornirti gli strumenti per valorizzare la tua attività attraverso la realizzazione di siti internet. Dal 2003 opero nell’ambito dell’Information Technology (ovvero ciò di cui può aver bisogno, a livello informatico, un professionista o una piccola azienda dalla formazione al sito web…). Mi rivolgo a professionisti, artigiani e piccole aziende che vogliano far conoscere i propri prodotti e servizi individuando nuovi potenziali clienti.
https://www.guidasiblog.com
Top